NaaDIR

Oggi vi presento una band molto interessante, per chi ha bisogno di un pò di rock intenso.

NaaDIR

Anno 1999, Salerno, nascono i Naadir. I ragazzi appena sedicenni iniziano a muovere i primi passi verso la passione che li legherà insieme ad una grande amicizia. Cosi incidono immediatamente un demo tape dal sapore punk. •Nel 2006 si cimentano nella creazione di sonorità funk, rock ed hardcore, alternando distorsioni massicce a ballad rock e a funky malvagi, segno anche di una più matura crescita artistica del gruppo. Alla fine dello stesso anno registrano la demo “Synapticollapse”. Inizia un’intensa attività live. •Il 08/06/2007 vincono il premio come “Miglior gruppo” al “Sud Rock Festival 2007”, svoltosi nella Piazza Mercato a Curti (CE). •Il 08/07/2007 si classificano al primo posto al “Liternum Rock Festival 2007”, svoltosi nello stadio comunale di Villa Literno (CE). •Il 16/09/2007 partecipano alla finale del “Caserta Rock Fest 2007”, suonando in apertura ad artisti come Verdena, DDR e Apres la Classe. •Il 22/12/2007 si classificano al primo posto all’ “Headbanger Rock Festival 2007” svoltosi nel club “La Duna” a Mondragone vincendo due giorni di registrazione in uno degli studi di registrazione più grandi del centro-sud, il Niski Studio a Frosinone. •Il 06/03/2008 si posizionano al primo posto al “Bad Habit Festival 2008”, contest ospitato dal locale Bad Habit a Caserta, e che ha visto la partecipazione di oltre 50 band regionali. I Naadir si aggiudicano inoltre i premi speciali di “Miglior Bassista”, “Miglior Chitarrista” e “Miglior Voce” del contest. •Il 28/03/08 sono tra i sei gruppi finalisti, su oltre 96 gruppi iscritti, ad esibirsi alle finali regionali di Italia Wave. •Il 11/04/08 i Naadir si aggiudicano il primo posto al concorso nazionale “PROVE DI ROCK 2008″. Questa volta il quartetto salernitano ottiene l’accesso al circuito del MEI di Faenza.

Ascolta i NaaDIR su last.fm

Buona settimana a tutti. Da questa settimana vi propongo un ascolto e mi aspetto delle
... ma certe serate sono veramente impossibili da smaltire. E non mi riferisco a serate
...la felicità se non un affare molto complesso fatto di cose semplici? Nel nostro disco
...e per dire che la penso come dichiarato nella scritta, la condivido sul blog. Sarebbe

The River

Buona settimana a tutti.

Da questa settimana vi propongo un ascolto e mi aspetto delle recensioni, impressioni, commenti e/o riflessioni

Qui sotto ho aggiunto una breve biografia del gruppo “The River” di Trani.  Cliccando sull’immagine del gruppo oppure sul link ascolto arriverete alla pagina last.fm del gruppo e di lì potrete ascoltare i 4 brani dell’EP promo.

BUON ASCOLTO e grazie per i commenti.

The RiverCome numerose altre bands, “The River” nascono grazie all’amore che i suoi componenti provano per la musica. Davide Leone (voce/chitarra/piano) e Andrea Cignarelli (chitarra elettrica), entrambi tranesi, trascorrono le serate parlando della loro passione e delle loro ispirazioni musicali (si tratta principalmente di gruppi musicali britannici)e scambiandosi dischi. Con il crescere dell’amicizia comincia a nascere l’idea di fondare un rock band. La lunga e faticosa ricerca di altri musicisti per completare l’organico giunge al termine quando ai due si uniscono Massimiliano Di Lauro, bassista e Tommaso Sgarangella batterista, giovanissimi ma con alle spalle varie esperienze in studio e live. L’entusiasmo li porta a scrivere numerosi brani, otto dei quali verranno registrati nel Novembre del 2007, in soli tre giorni in uno studio di registrazione della loro città, ed entreranno a far parte del loro primo demo, “The River”. Forti di una popolarità a livello locale, ottenuta grazie a questo primo lavoro e a una serie di concerti e varie interviste radiofoniche nella provincia, i The River riescono ad ottenere riconoscimenti anche a livello nazionale, classificandosi terzi al concorso “Contaminazione 2007” tenutosi a Bisceglie (Ba), arrivando in semifinale (con altri nove gruppi su ottocento partecipanti selezionati in tutta la penisola) al “RockContest” di Firenze, partecipano al “Italian Wave” nel 2008 ottenendo un premio come Band rivelazione e al “Prove di Rock” di Salerno vincendo il premio come miglior brano in gara. Ad un anno dalla loro nascita si può dire senza dubbio che “The River” scorre bene: hanno diviso il palco con artisti come The Niro, Les Fauves, A Toys Orchestra, Project Komakino (UK) and Violet (UK) e hanno attirato perfino l’attenzione della EMI con il singolo “Don’t give back”.

...indipendente è un (F)atto culturale. Questa immagine, di cui condivido pienamente i contenuti, rappresenta esattamente
...e per dire che la penso come dichiarato nella scritta, la condivido sul blog. Sarebbe
Solo per dirvi che Sabato 22 Ottobre 2011 ore 21.00 suoniamo al Lounge Bar Paradise